X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.
Nutrizionista  Corsi HACCP Viterbo

ZUCCHERO BIANCO E ZUCCHERO GREZZO - CONOSCIAMO DAVVERO LE DIFFERENZE?

Innanzitutto un po’ di chiarezza. Lo zucchero si ottiene da da due piante: la barbabietola (Beta vulgaris) e la canna da zucchero (Saccharum officinarum). Lo zucchero di canna grezzo è meno lavorato di quello bianco da barbabietola e mantiene alcune caratteristiche naturali, come la presenza in quantitativi minimi di alcuni Sali minerali, vitamine e di melassa, che gli conferiscono il colore più scuro e l’aroma diverso. Ma in realtà, in entrambi i casi su 100 gr di prodotto il 96% circa è rappresentato da saccarosio!

Riguardo la lavorazione, in entrambi i casi si possono ottenere zuccheri bianchi utilizzando sostanze che servono per allontanare impurità: idrossido di calcio e carbone attivo per quello di canna, di cui non si hanno tracce nel prodotto finale, questi due composti insieme al biossido di zolfo per quello di barbabietola, di cui rimangono tracce 10 volte inferiori rispetto a quelle che possiamo ritrovare nel vino (i solfiti!).

Quindi qual è la conclusione? Che dal punto di vista chimico e, quindi, nutrizionale non ci sono grandi differenze se non di poche decine di calorie per 100 gr di prodotto! La cosa veramente importante è contenere quanto più possibile l’assunzione di zuccheri semplici, come questi e quelli contenuti in dolci e bibite gassate. ;)





Tag:
- ZUCCHERO BIANCO - ZUCCHERO GREZZO - ZUCCHERO RAFFINATO

Condividi su:


>> Altri articoli