X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.
Nu.Si.Al - Studio di Consulenza Viterbo per la Nutrizione Umana e la Sicurezza Alimentare Dottoressa Claudia Storcè Nutrizionista Corsi di Formazione HACCP Alimentazione

DATA DI SCADENZA O TMC? - Cosa cambia?

Avete mai riflettuto sul fatto che per alcuni alimenti si trova la dicitura "consumare entro il" e in altre la dicitura "consumare preferibilmente entro il"? Ebbene le due diciture si riferiscono la prima alla DATA DI SCADENZA di un alimento, la seconda al suo TERMINE MINIMO DI CONSERVAZIONE. La prima vale per tutti i prodotti deperibili, ovvero quelli che vanno conservati in frigorifero e consumati, generalmente, entro tre/quattro giorni dalla produzione. La data di scadenza è espressa sempre con giorno/mese/anno. La seconda dicitura vale, invece, per i prodotti a lunga conservazione, non deperibili, che possono essere consumati fino a 18 mesi dopo la data di produzione ed è spesso espressa solo con mese/anno. Attenzione però: una volta aperta una confezione di un prodotto non deperibile, andrà spesso conservato in frigorifero (ad esempio un succo, una bottiglia di latte, una passata di pomodoro) e consumato entro pochi giorni! ;)





Tag:
- DATA DI SCADENZA - TMC - SICUREZZA ALIMENTARE - ALIMENTI DEPERIBILI - ALIMENTI NON DEPERIBILI

Condividi su:


>> Altri articoli